Risarcimento danni buca stradale

Risarcimento danni buca stradale: a chi spetta e come ottenerlo

Vuoi richiedere un risarcimento per danni da buca stradale?

Nell’articolo ti spieghiamo cosa fare e in che modo ti aiutiamo a risolvere la situazione.

 

 

Danni per buche stradali: cosa fare?

Se si subiscono danni a causa di buche stradali, è fondamentale seguire una procedura specifica per richiedere il risarcimento.

Prima di tutto, è importante fotografare sia il luogo del sinistro che i danni causati.

Successivamente, è necessario contattare le Forze dell’Ordine per ottenere un verbale che documenti le condizioni della strada al momento dell’incidente.

È utile anche raccogliere testimonianze da eventuali presenti e contattare i sanitari se ci sono danni fisici, chiedendo un referto medico come prova aggiuntiva.

Inoltre, è consigliabile ottenere preventivi di riparazione da meccanici, carrozzieri o gommisti e conservare tutte le fatture e gli scontrini.

Con questi documenti raccolti, si può avviare la procedura per richiedere il risarcimento danni.

 

Danni da buche stradali: come ottenere il risarcimento?

Per ottenere il risarcimento per danni da buche stradali, è essenziale dimostrare la propria situazione e la responsabilità dell’ente gestore della strada, raccogliendo tutte le prove possibili come il verbale delle autorità, testimonianze e, se presenti, referti medici.

Si deve poi inoltrare una richiesta formale all’amministrazione responsabile del tratto stradale dove si è verificato l’incidente.

La richiesta deve essere inviata tramite raccomandata A/R entro 5 anni dall’evento e deve includere dettagli personali e le informazioni sull’incidente.

Se dunque vuoi procedere e cerchi assistenza, noi siamo qui per questo.

 

Come ti aiutiamo ad ottenere il risarcimento dei danni

Sertic nasce con lo scopo di assistere i consumatori e la nostra mission è partecipare, capire, ascoltare e risolvere i problemi che ogni giorno interrompono la serenità di ogni cittadino.

Ti offriamo assistenza qualificata, con l’apporto di avvocati specializzati in materia che ti terranno aggiornato sul progresso della pratica.

Lavoreranno per farti ottenere il risarcimento dei danni subiti a causa di una buca stradale, tentando una risoluzione bonaria con l’ente responsabile o agendo per vie legali.

Leggi su Trustpilot le esperienze di chi prima di te si è fidato di noi per soddisfare le tue stesse esigenze.

 

INVIA LA TUA SEGNALAZIONE


 

Come presentare richieste per il risarcimento danni per buca stradale?

Per avanzare una richiesta di risarcimento a causa dei danni provocati dalle buche sulla strada, esistono due opzioni principali:

  • tentare un approccio amichevole, inoltrando all’ente responsabile una domanda formale di indennizzo. Questo si fa mediante invio di una mail certificata (PEC) o una lettera raccomandata indirizzata al sindaco e, per conoscenza, all’ufficio che si occupa della viabilità. Bisogna allegare tutte le prove disponibili (come fotografie, documentazione medica, testimonianze oculari), specificare dettagliatamente luogo, data e ora dell’incidente e includere la richiesta di sistemazione della strada o del marciapiede interessato
  • se l’ente non risponde favorevolmente o rifiuta la proposta di accordo, c’è l’opzione di portare la questione davanti a un giudice, che valuterà il merito della richiesta di risarcimento. In questo caso, è consigliabile cercare supporto legale.

Contattaci per segnalare il tuo caso.

 

Quali sono i termini di prescrizione per il risarcimento?

La possibilità di richiedere un risarcimento per danni causati da una buca su strada scade dopo 5 anni dalla data dell’incidente.

Per i danni legati alla circolazione veicolare, invece, il termine per avanzare la richiesta è di 2 anni.

Queste disposizioni sono stabilite dall’art. 2947 del codice civile.

 

A quanto potrebbe ammontare il risarcimento?

L’importo del risarcimento non può essere determinato in anticipo poiché dipende da diversi fattori, come ad esempio la gravità effettiva delle lesioni subite dalla vittima o i danni riportati all’auto.

Inoltre, è necessario valutare se il conducente abbia contribuito al danno con il suo comportamento imprudente.

In tal caso, il risarcimento potrebbe essere negato o ridotto.

 

Danni per le buche stradali: di chi è la colpa?

Per richiedere un indennizzo a seguito di danni provocati da buche stradali, l’autista deve fornire prove dell’incidente e dimostrare che la causa è stata la pessima condizione della strada, attribuibile alla responsabilità del Comune o dell’ente che gestisce la via. Questo principio è sostenuto dall’articolo 2051 del Codice Civile, il quale stabilisce che chi ha in custodia una cosa è responsabile per i danni che questa può causare, a meno che non si dimostri che l’evento dannoso è stato un caso fortuito.

Tuttavia, esistono situazioni in cui potrebbe non essere possibile ottenere un risarcimento, come nei casi in cui:

  • La buca era larga e visibilmente evidente
  • Il tratto di strada era ben illuminato e la visibilità ottima
  • Il conducente era distratto o non prestava sufficiente attenzione
  • Il conducente eccedeva i limiti di velocità consentiti nella zona
  • Era presente segnaletica che avvisava delle cattive condizioni della strada
  • Sono trascorsi più di cinque anni dall’incidente.

 

 

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *